Cos’è lo spot repair

Introduzione

Sempre più frequenti le domande che ci arrivano riguardo a questo argomento: “cos’è lo spot repair?”, “in cosa differisce da un classico approccio del carrozziere?”, “lo spot repair è il levabolli?”. I sempre più frequenti inglesismi nella linguaggio parlato portano dubbi che difficilmente si riesce a scrollarseli di dosso. Da quì l’idea di scrivere un articolo su questo argomento che evoca perplessità tra i nostri lettori.

Definizione di Spot Repair

Per spot repair si intendono gli interventi di carrozzeria con un approccio conservativo. Nello spot repair il carrozziere limita l’area di lavoro in modo da dover poi preparare e riverniciare meno superficie possibile. In certi casi si agisce senza ritoccare il colore. Queste tecnica di riparazione consente di risparmiare fino al  90% rispetto a un intervento tradizionale.

Alle volte il portafoglio ci impone di attendere ma il trattamento immediato è la migliore arma per prevenire che un difetto della carrozzeria si possa estendere. Ammaccature, graffi e buchi causati dalla ruggine potrebbero invadere il nostro mezzo di trasporto se un piccolo danno venisse trascurato.

Differenza tra spot repair e approccio del carrozziere classico

Abbiamo affermato che lo Spot-repair è la riparazione dei piccoli difetti della carrozzeria. Il classico approccio del carrozziere è un processo che prevede la carteggiatura, la stuccatura e la verniciatura della superficie metallica rovinata, lo spot-repair invece circoscrive il lavoro alle zone danneggiate.

Rimuovere ammaccature dalle auto attraverso la tecnica dello Spot Repair è quindi consigliato per le riparazioni su superfici ridotte. Parlando con i nostri tecnici di settore, il riferimento che abbiamo sentito più volte è sempre lo stesso: “il danno non deve superare un foglio della stampante“, traducendo: la superficie danneggiata non deve superare le dimensioni di un foglio formato A4.

Levabolli

Quindi lo spot repairer è il levabolli? Anche. Il levabolli è una particolare professione, altamente specializzata, ed è una branca dello spot repair che si occupa essenzialmente di raddrizzare la carrozzeria dell’automobile in caso di grandinate. Anche in questo caso abbiamo una definizione in inglese: il “lever touch”.

Lo Spot-repair nel FAI DA TE

È una tecnica molto utilizzata anche nel fai-da-te; applicazioni con pennarelli e paste abrasive sono pratiche comuni tra gli appassionati delle riparazioni casalinghe. Con una semplice ricerca sul web si possono trovare innumerevoli prodotti a prezzi accessibili ai più. Da sottolineare che questi prodotti eliminano rapidamente e facilmente i graffi ma devono essere piccoli e non profondi o troppo estesi. Attenzione anche all’eventuale tossicità e alla resistenza agli agenti atmosferici di questi strumenti di riparazione.

Il nostro consiglio è sempre lo stesso: affidatevi ai professionisti! Sono i soli che nel lungo periodo vi faranno risparmiare tempo e denaro.

Commenta